Skip to content

Il ristorante romano nel cuore di Torino

Piatti tipici della tradizione romana

Ingredienti selezionati 

Materie prime di altissima qualità

Danilo Pelliccia, lo Chef

Classe 1974, nato a Roma, Danilo inizia ad appassionarsi alla cucina grazie alla nonna Pia che gli svela i primi segreti dei piatti tradizionali.
Dal papà, rappresentante gastronomico, impara invece l’importanza di utilizzare solo materia prima di qualità eccellente e il gusto per la ricerca dei migliori ingredienti.

La passione per i vini lo porta a diventare sommelier professionista e a lavorare nell’enoteca dei Marchesi Frescobaldi.

Lo Chef arriva a Torino nel 2004: si trasferisce per seguire la fidanzata.
Mentre la loro storia finisce cresce sempre di più l’amore per Torino. Inizia così un percorso professionale tra trattorie e wine-bar che lo porta a realizzare il suo sogno: aprire un ristorante romano.
Nel 2013 nasce così il Dù Cesari. Nel suo locale, Danilo vuole far riscoprire gli antichi sapori tradizionali insieme ad altri piatti reinterpretati secondo la sua creatività.

Il 26 settembre 2020 apre Dù Cesari Quadrilatero sempre a Torino.
I due locali sono entità differenti legate però dalla stessa filosofia di ristorazione.

Danilo Pelliccia, lo Chef

Classe 1974, nato a Roma, Danilo inizia ad appassionarsi alla cucina grazie alla nonna Pia che gli svela i primi segreti dei piatti tradizionali.
Dal papà, rappresentante gastronomico, impara invece l’importanza di utilizzare solo materia prima di qualità eccellente e il gusto per la ricerca dei migliori ingredienti.

La passione per i vini lo porta a diventare sommelier professionista e a lavorare nell’enoteca dei Marchesi Frescobaldi.

Lo Chef arriva a Torino nel 2004: si trasferisce per seguire la fidanzata.
Mentre la loro storia finisce cresce sempre di più l’amore per Torino. Inizia così un percorso professionale tra trattorie e wine-bar che lo porta a realizzare il suo sogno: aprire un ristorante romano.
Nel 2013 nasce così il Dù Cesari. Nel suo locale, Danilo vuole far riscoprire gli antichi sapori tradizionali insieme ad altri piatti reinterpretati secondo la sua creatività.

Il 26 settembre 2020 apre Dù Cesari Quadrilatero sempre a Torino.
I due locali sono entità differenti legate però dalla stessa filosofia di ristorazione.

Danilo-min

Dù Cesari, La filosofia

Noi semo Roma a Torino!

Allo Chef piace mescolare piemontesità e romanità, ne sono un esempio la Tartufonara, una Carbonara rivisitata utilizzando il parmigiano invecchiato diciotto mesi e il tartufo nero, e la tartare di fassone su un letto di puntarelle con guanciale fritto e scaglie di pecorino.

Danilo Pelliccia prepara i grandi classici (Carbonara, Amatriciana, Cacio e Pepe) seguendo la tradizione ma nel rispetto della stagionalità.
Nell’Amatriciana d’estate, ad esempio, sostituisce il pomodoro con il pomodorino giallo.

Questi piatti, semplici solo all’apparenza, richiedono una grande precisone tecnica e tanta ricerca per riscoprire le ricette che stanno scomparendo, come ad esempio i testaroli, la pasta dell’antica Roma.

Alcuni piatti romani storici come l’anguilla in umido, la coratella, broccoli e arzilla, la zuppa di razza chiodata o i rigatoni con la pajata, è possibile trovarli solo al Dù Cesari: lo Chef vuole infatti tutelare l’autenticità di queste preparazioni, realizzate secondo ricette antiche che custodisce gelosamente.

Allo Chef piace mescolare piemontesità e romanità, ne sono un esempio la Tartufonara, una Carbonara rivisitata utilizzando il parmigiano invecchiato diciotto mesi e il tartufo nero, e la tartare di fassone su un letto di puntarelle con guanciale fritto e scaglie di pecorino.

Danilo Pelliccia prepara i grandi classici (Carbonara, Amatriciana, Cacio e Pepe) seguendo la tradizione ma nel rispetto della stagionalità.
Nell’Amatriciana d’estate, ad esempio, sostituisce il pomodoro con il pomodorino giallo.

Questi piatti, semplici solo all’apparenza, richiedono una grande precisone tecnica e tanta ricerca per riscoprire le ricette che stanno scomparendo, come ad esempio i testaroli, la pasta dell’antica Roma.

Alcuni piatti romani storici come l’anguilla in umido, la coratella, broccoli e arzilla, la zuppa di razza chiodata o i rigatoni con la pajata, è possibile trovarli solo al Dù Cesari: lo Chef vuole infatti tutelare l’autenticità di queste preparazioni, realizzate secondo ricette antiche che custodisce gelosamente.

Le nostre specialità

La Gastronomia

Al piano terrà di Dù Cesari Quadrilatero è situata una vera e propria “fraschetteria romana” in cui degustare, o comprare da asporto, una ricca proposta di specialità per una cena domestica in pieno stile romano.

Insieme a un buon calice di vino, da scegliere tra una importante selezione di etichette regionali e nazionali, è possibile assaggiare i grandi classici della tradizione gastronomica laziale.

Qua si possono assaggiare autentiche rarità introvabili: dai vini romani al barattolame sottolio, dai sughi tipici alla pasta di grano duro, dalla Porchetta di Ariccia al Marzolino (formaggio PAT del Lazio), dai formaggi romani più ricercati fino alla spianata e alle coppiette di suino, dagli affettati a una selezione di formaggi ricercatissimi, dal prosciutto Patanegra Joselito (licenza poetica dello Chef che ama particolare questa specialità iberica) al prosciutto dei maiali di razza Mangalica (o Mangalitza), i cosiddetti “maiali pecora” caratterizzati da un pelo lungo, spesso e riccio che ricorda molto quello delle pecore.

Al piano terrà di Dù Cesari Quadrilatero è situata una vera e propria “fraschetteria romana” in cui degustare, o comprare da asporto, una ricca proposta di specialità per una cena domestica in pieno stile romano.

Insieme a un buon calice di vino, da scegliere tra una importante selezione di etichette regionali e nazionali, è possibile assaggiare i grandi classici della tradizione gastronomica laziale.

Qua si possono assaggiare autentiche rarità introvabili: dai vini romani al barattolame sottolio, dai sughi tipici alla pasta di grano duro, dalla Porchetta di Ariccia al Marzolino (formaggio PAT del Lazio), dai formaggi romani più ricercati fino alla spianata e alle coppiette di suino, dagli affettati a una selezione di formaggi ricercatissimi, dal prosciutto Patanegra Joselito (licenza poetica dello Chef che ama particolare questa specialità iberica) al prosciutto dei maiali di razza Mangalica (o Mangalitza), i cosiddetti “maiali pecora” caratterizzati da un pelo lungo, spesso e riccio che ricorda molto quello delle pecore.

Social Wall

Dove Siamo

Dù Cesari

Du Cesari C.so Regina

Corso Regina Margherita, 252, 10144 Torino TO

Dù Cesari Quadrilatero

Ducesari Quadri2

Via delle Orfane, 25, 10122 Torino TO